L’arte al servizio delle neuroscienze

Recensione del libro ” Viaggio al centro del cervello” a cura di Albino Zarrella.

Un ‘viaggio al centro del cervello” raccontato dal dr. Fabrizio Benedetti, neurofisiologo, con l’arte del fumetto di Luca Morici. Disegni che raccontano – e spiegano meglio di qualunque articolo o lezione – gli importanti casi clinici, capitati realmente nella lunga carriera professionale del dr. Benedetti.

L’arte quindi al servizio delle neuroscienze. Non è questa del resto la prima volta. Tutti noi medici conosciamo bene le meravigliose immagini del Netter, con le quali abbiamo studiato e capito meglio l’anatomia e il funzionamento del corpo umano.

Ma anche in tempi più recenti, chi ha raccontato meglio il Covid e la sua atmosfera più che Zero Calcare nella sua fantastica serie di cartoon “Rebibbia Quarantine”?

Il dr. Benedetti spiega nella sua introduzione: “Partiremo dalla descrizione di casi clinici particolari, che ci permetteranno di comprendere alcuni dei più misteriosi meccanismi del nostro sistema nervoso… La patologia neurologica ci fa comprendere com’è fatto e come funziona il nostro sistema nervoso, come siamo fatti nella nostra globalità e come interpretiamo il mondo che ci circonda… Molto spesso le funzioni si comprendono dalle disfunzioni”.

Ho letto i primi due casi clinici, quello di un paziente affetto da blindsight (‘visone cieca’) e quello di una paziente affetta da demenza fronto-temporale. Il linguaggio è chiaro e semplice, le immagini sono suggestive ed esplicative, i casi sono esposti in maniera completa e rigorosa dal punto di vista scientifico.

La comprensione credo che sia alla portata di tutti, non solo degli addetti ai lavori.

Io continuo il viaggio … al centro del nostro cervello.

Articoli correlati